Usiamo i cookie per rendere possibile il corretto funzionamento di alcune funzioni. Utilizzando il nostro sito, accetti le nostre modalità di utilizzo dei cookie.

ITINERARI IN GIRO PER ASCOLI: TREKKING URBANO

Buongiorno a tutti,
 
Eccoci di nuovo qui, con Ascoli On the Road, a parlare della nostra città. Oggi vogliamo concentrarci su una passeggiata breve e davvero affascinante a pochissima distanza dal centro storico.
 
 Vi trovate in Piazza Arringo  e avete di fatto finito di passeggiare lungo le vie cittadine; avete però ancora un pò di tempo a disposizione e non vorreste tornare nel vostro hotel o a casa; se questa è la situazione, allora vi suggeriamo di fare una passeggiata immersi nella natura, camminando lungo le sponde del fiume Castellano  - uno dei due della città, insieme al Tronto - per respirare aria pulita ed ammirare un paesaggio davvero meraviglioso. Avendo di fronte a voi il Duomo di Ascoli girate a destra sotto l'arco, conosciuto come Porta Vescovo e proseguendo per circa 40 metri prendete la discesa che vi conduce al parcheggio di Torricella. Superato il parcheggio, dovrete salire per pochissimi altri metri e alla vostra destra troverete l'ingresso - ancora in fase di costruzione e quindi non completato.
                                       
Da qui inizia la vostra passeggiata immersi nella natura; non manca nulla, dalle piante al rumore dello scorrere del fiume passando per una piccola cascata che vedrete sulla vostra sinistra. Dopo circa 10 - 15 minuti di passeggiata vi troverete sotto il bellissimo ponte di Porta Cartara ed alla vostra sinistra, se avete del tempo, fermatevi a vedere la bellissima Cartiera Papale, di cui parleremo in un post dedicato.
                                   
Continuate poi lungo il percorso e seguite un ponte costruito pochi anni fa; se venite d'Estate incontrerete moltissime persone che vengono qui a rinfrescarsi, con un'acqua cristallina e gelida davvero perfetta per i periodi caldi. Proseguite poi lungo l'unico sentiero presente e ammirate la natura intorno a voi; alla fine di un percorso di circa 200 metri dovrete girare a destra e qui la passeggiata diventa più impegnativa, con una breve ma ripida salita che vi condurrà alla famosa Fortezza Pia. 
 
Sarete senza dubbio stanchi ed allora sedetevi in una delle panchine davanti alla Fortezza prima di riscendere e tornare nel centro storico!
 
Una passeggiata di circa 45 minuti - un'ora, una camminata tranquilla e non impegnativa, ma davvero affascinante e unica, considerando che pochissime città in Italia sono in grado di vantare un percorso immersi nella natura a pochissimi passi dal centro storico!
 
Se avete bisogno di altre informazioni su questo percorso, fateci sapere e cercheremo di darvi una mano; Sulla nostra pagina facebook troverete tutte le più belle foto realizzate da noi su questo splendido percorso!

IMMAGINI DI UN SABATO ASCOLANO TRA STORIA E NATURA

Buongiorno ! Fa caldo e non vogliamo disturbarvi con post lunghi..perciò condividiamo con voi alcune immagini dell'evento al quale noi - ed altre 200 persone - abbiamo partecipato in occasione dell'appuntamento con il Festival dell'Appennino: una passeggiata immersi nella natura incontaminata che circonda la splendida località di Castel Trosino, un gioiello da non perdere se siete in visita ad Ascoli Piceno.. 
Lasciamo parlare le immagini e diteci cosa ne pensate!

PASSEGGIATA ALTERNATIVA AD ASCOLI PICENO..

Visitando il Capoluogo del Piceno ci sono, come in ogni città, dei must da rispettare: la Piazza principale, la Cattedrale e le chiese più importanti, i ristoranti tipici dove degustare i piatti più gustosi della zona..e poi ci sono zone che invece non sono conosciute dal punto di vista turistico, aree che a volte neanche gli stessi cittadini conoscono o visitano.. Eppure si tratta di aree favolose, ricche di storia, che meritano di essere visitate. E anche ad Ascoli non manca questa realtà: stiamo parlando della zona dell’Annunziata, un’area che sovrasta la città e dalla quale, inoltre, si può godere di un bel panorama e si può capire del perché Ascoli sia conosciuta come la “Città delle 100 torri”. 
 

SCOPRIRE IL PICENO..SU UN 4X4

Avete mai pensato di visitare un territorio in  maniera nuova, divertente e avventurosa??? Beh..Ecco a voi il Piceno..a bordo di un 4X4!!
 
CHI 
 L’associazione Culturale “4Tourism – la tua vacanza attiva” nasce con lo scopo di offrire proprio a voi turisti la possibilità di scoprire il Piceno in maniera davvero speciale, all’insegna del divertimento e dell’avventura..
 
Lago di Pilato

ESCURSIONI ALL'ARIA APERTA NEL PICENO

ESCURSIONI ALL'ARIA APERTA NEL PICENO

 
DA MONTEMONACO..INFINITE ESCURSIONI
 
Se vi ricordate, avevamo concluso il nostro post sul paese di Montemonaco sottolineandovi che questo posto è IL luogo ideale per chi desidera fare escursioni o passeggiate all’aria aperta…E siccome le nostre promesse le manteniamo, ecco a voi la lista delle escursioni che si possono realizzare a partire da Montemonaco..Buona lettura e buona camminata  J 
DA FOCE DI MONTEMONACO AL LAGO DI PILATO
 
Vi avevamo già parlato della bellezza del Lago di Pilato! Da Montemonaco si può fare una bellissima escursione di poco più di mezza giornata (3 ore all’andata e 2.30 al ritorno) per ammirare questo splendido paesaggio naturale.

Partendo da Montemonaco seguite le indicazioni per scendere nella Vallata dell’Aso. Siete ancora su strada asfaltata e quindi consigliamo di fare questa porzione di viaggio in macchina fino ad arrivare a Foce, dove potrete lasciare la macchina per partire alla volta di un percorso naturale unico! La difficoltà del percorso è considerata “media”, per via della lunghezza e del dislivello, oltre che per un tratto iniziale ripido e scivoloso. Lasciata Foce alle vostre spalle risalite in direzione del Pian della Gardosa. Una volta superato il Piano, entrerete in uno splendido bosco di faggi, prima di attraversare il tratto più pericoloso, definito anche come il gradino roccioso delle Svolte. Proseguite in salita fino a raggiungere Monte Rotondo e avrete sulla vostra sinistra i ruderi di un casale antico e, continuando ancora sul sentiero, scorgerete finalmente il Lago di Pilato, a 1940 metri di altitudine! Se volete avere maggiori informazioni su questo splendido lago, cliccate qui. Qui ci limitiamo a dirvi che il nome del Lago è dovuto alla presenza di due bacini quasi circolari a forma di occhiale..Uno spettacolo!
 
PALAZZO BORGHESE
Anche in questo caso da Montemonaco raggiungete il paese di Foce in macchina e da lì partirà questo itinerario, il cui tempo di percorrenza si attesta sempre sulle 3.30 circa di percorso all’andata e 2.30 al ritorno. Il periodo adatto per questo itinerario è l’estate!

Da Foce parte un sentiero mulattiera che si inoltra nel bosco..se non lo trovate non vi preoccupate..gli abitanti del posto sanno tutto! Questa strada mulattiera sale per fino ad una gola tra pareti coperte di vegetazione. Continuando sullo stesso percorso vi troverete ad un bivio dove dovrete seguire la traccia di destra sempre in salita e, camminando lungo piccoli tornanti all’interno del bosco, arriverete ad intravedere la parete est di Palazzo Borghese, la meta di questo percorso.. Arrivati al Laghetto proseguite sulla destra fino ad arrivare all’interno di Palazzo Borghese. Girando invece a sinistra vi troverete sul Pian delle Cavalle, un massiccio dosso erboso. Ma Palazzo Borghese..cosa è????
Si tratta di un vallone composto da due pareti rocciose verticali simili a due pilastro e da questo deriva il nome del posto. All’interno potrete ammirare un’ampia conca cosparsa di doline! Vi è inoltre un’altra conca glaciale che, dopo l’inverno, genera un laghetto temporaneo.. 
 
Vi abbiamo fatto venire voglia di fare escursioni?? Beh..è solo l’inizio.da Montemonaco ne partono tante altre!! A prestissimo..